ROMA - VIA DELL'OCEANO PACIFICO

Descrizione immagine

Oggetto del presente incarico é l’immobile sito in Roma in viale dell’Oceano Pacifico 171 - 173.

Nello studio di fattibilità sono state trattate le analisi propedeutiche, le alternative di progetto, nonché la  verifica procedurale per l’attuazione di due diversi tipi di interventi. L’analisi di tipo urbanistico-edilizia andrà in parallelo con lo sviluppo di soluzioni architettoniche, strutturali e impiantistiche in modo da proporre una stima dei costi e dei benefici in termini distributivi e prestazionali, con particolare riguardo per l’efficientamento energetico ed il recupero dei materiali. 

Descrizione immagine

L’ingresso al lotto avviene da viale dell’Oceano Pacifico, dal fronte Nord-Est, dove è collocato anche l’ingresso principale all’edificio, mentre l’ingresso secondario di servizio e per lo scarico-carico merci avviene dal fronte Sud-Ovest.

All’interno, la viabilità si sviluppa ad anello attorno all’edificio, servendo un ampio parcheggio interno di 186 posti auto e 56 posti per motocicli. Il corpo ha una struttura quadrata al piano terra e interrato mentre ai piani superiori ha uno sviluppo a C per favorire l’illuminazione degli uffici interni.

E’ composto da quattro piani fuori terra, più un piano adibito a locali tecnologici in copertura ed un piano parzialmente interrato che ospita vari servizi annessi. 

Descrizione immagine

L’esigenza condivisa a livello globale del contenimento energetico e della salvaguardia ambientale ha suggerito di ristrutturare e riorganizzare gli edifici per uffici diventati obsoleti dal punto di vista impiantistico ed energetico. Non si tratta solo di un risparmio economico per la proprietà ma anche di un risparmio di risorse per la società in generale. All’incrocio di queste due dinamiche si colloca la situazione dell’edificio in oggetto, aggravata anche da problemi di tipo strutturale e idrogeologici. 

Dall’analisi dell’edificio effettuata derivano le due proposte progettuali seguenti:

• Intevento di ristrutturazione con rifacimento delle facciate e degli impianti e recupero delle volumetrie;

• Intervento di sostituzione edilizia con demolizione e ricostruzione totale dell’edificio.

In entrambe le alternative l’obiettivo comune é il raggiungimento del livello PLATINUM di Certificazione LEED. Il sistema di certificazione LEED rappresenta un quadro flessibile che permette di valutare la strategia che ottimizza il rapporto fra edificio e ambiente circostante. Il sistema di rating LEED si struttura in 7 sezioni organizzate in prerequisiti e in crediti.Il criterio che ha il maggior peso é la sostenibilità del sito. Lo studio della sostenibilità del sito si è ispirata alla preservazione del paesaggio e dell’ecosistema locale. 

Descrizione immagine

L’edificio è stato inoltre riprogettato in modo tale da ridurre la produzione di rifiuti, nonché tale da riuscire a ridurre la dipendenza verso l’automobile. In seconda analisi si è puntato sull’energia e sull’ambiente. E' stata quindi studiata la qualità dell’aria indoor, che favorisce il benessere psicologico degli occupanti con conseguente aumento della produttività. Infine si è puntato sulla gestione efficiente dell’acqua, dei materiali e delle risorse e alla progettazione innovativa.

Descrizione immagine